Vai ai contenuti

Menu principale:


Tegola artistica

hobby femminili > le tegole

MATERIALE

  • Tegola TE30S
  • Kit balconi PAI200
  • Kit balconi PAI202
  • Das TE61 - TE62
  • Collaprene TE 66
  • Muschio TE60
  • 50 Mattoncini TE11
  • 70 Mattoncini TE10
  • 15 Tegole TE20
  • 115 Tegole TE21
  • Colori acrilici: bianco- terra d'ombra ocra gialla
  • Compensato TE63 - TE 65
  • Fondo opaco
  • Colla a caldo con ricambi
  • Piombo imitazione

Albero perline:

  • Conterie: bianco perlato - verde brillante
  • Filo plastificato marrone dia. 0,40


ESECUZIONE LAVORO

Prendiamo la tegola grande appoggiamola su dei fogli di giornale e passiamo con un pennello morbido una mano di fondo opaco, lasciare asciugare. Passare ora una seconda mano e lasciare asciugare. La tegola è ora pronta per essere decorata. Prima di colorarla, prendiamo un foglio di compensato leggermente più alto della tegola, appoggiamoci sopra la tegola e ne disegniamo la forma tenendola leggermente più alta nella parte più stretta, in quanto ci servirà per terminare il tetto. Ritagliamo il compensato e lasciamolo da parte.
In un piatto di plastica, mettiamo una piccola quantità di acrilico bianco, terra d'ombra e ocra, con un pennello misceliamo una parte di bianco e di ocra, per ottenere un colore giallino, a questo uniamo una piccola parte di marrone, per portare il colore sul marroncino. Tamponiamo ora la superficie della tegola in modo uniforme, continuiamo passando la spugna leggermente nell'ocra, nel bianco e nel marrone, per ottenere delle sfumature più chiare o più scure a piacere. Fare attenzione di colorare anche i bordi laterali e quello superiore. Una volta terminata tutta la tegola, lasciamo asciugare.
Nel frattempo, prendiamo il nostro kit PAI 200, con una leggera pressione, provvediamo a staccare tutti i pezzi dal supporto, tenendoli separati fra di loro. Seguendo le istruzioni inserite nella confezione, procediamo alla creazione della scalinata, unendo i vari pezzi con la colla a caldo. Proseguiamo con il balcone e con la tettoia. Una volta terminato il lavoro, con il colore acrilico terra d'ombra procediamo a colorare i pezzi già montati, prima da una parte, lasciare asciugare e poi dall'altra. Ora prendiamo il Kit PAI 202, questo kit è formato da due parti, una con il portone e le finestre e una con il recinto e i montanti delle porte.

Prendiamo ora le 2 parti che formano la porta finestra, la parte sopra la coloriamo con il colore acrilico terra d'ombra, sulla parte sotto, attacchiamo un pezzetto di plastica adesiva a fiori o a scelta, facendo attenzione di centrare il disegno per dare l'effetto di una tendina, una volta asciutta la parte sopra la uniamo alla precedente con della collaprene. Ora prendiamo il portone, colorare con gli acrilici la parte sopra, e lasciare asciugare, incollare poi sul retro della plastica adesiva trasparente per la parte superiore.

Prendere ora la parte sotto, incollare sul retro nella parte superiore, della plastica adesiva trasparente, mentre sul davanti all'interno inserire del pizzo che faremo aderire alla plastica adesiva precedentemente incollata, nella parte inferiore sul davanti, incolliamo della plastica adesiva color legno. Uniamo ora i due pezzi con della collaprene messa sui bordi, otteniamo così il portone.

Stacchiamo ora la finestra e il davanzale, coloriamo con il colore acrilico terra Siena sia davanti sia dietro e lasciamo asciugare. A lavoro asciutto, ritagliamo 1 pezzo di plastica adesiva della grandezza della finestra ed un altro pezzo della grandezza del foro, inseriamo un pezzetto di pizzo ed uniamo i due assieme, quello che otteniamo verrà incollato dietro alla finestra. Incolliamo ora le due ante con della colla a caldo.
Stacchiamo ora i due montanti del portone e della porta finestra e coloriamoli con il colore acrilico bianco, bisognerà dare almeno due mani.
Staccare il tetto e provvediamo a colorarlo con la tinta terra di Siena senza aggiungere i due supporti "n.7" che non ci serviranno, così pure la tettoia che potremo utilizzare per un altro lavoro.



Ora passiamo al recinto, coloriamo 3 supporti alti e 3 piccoli come abbiamo colorato la facciata della tegola e lasciamo asciugare.
Ora che tutto è pronto possiamo passare ad assemblare la nostra tegola.
Prendiamo il compensato TE 63 (quello più piccolo), prendiamo ora due supporti alti del recinto, mettiamo un pochino di collaprene su un lato lungo di ciascun supporto, aspettiamo qualche minuto, per fare asciugare la colla, ed uniamoli assieme.



Mettiamo ora della colla sul lato sotto dei due supporti uniti e sul lato destro posteriore del compensato, attendere qualche minuto ed incollare (dobbiamo formare una recinzione), prendiamo ora l'altro supporto alto e mettiamo la colla sotto e sul lato destro e poi internamento sul supporto già incollato, attendiamo qualche minuto e poi li uniamo.

Posizioniamo ora la tegola TE30S - appoggiamola come da figura a lato tenendo presente che l'angolo formato dal recinto deve chiudersi con la tegola, segniamo ora con una matita la posizione sulla tavoletta di compensato. Mettiamo della collaprene sulla base sotto la tegola e nello stesso tempo sulla tavoletta di compensato, attendiamo qualche minuto e uniamoli assieme. La tegola dovrebbe rimanere in piedi da sola. Mettiamo dell'altra colla all'interno ed all'esterno sulla base della tegola per rinforzare la tenuta. E' bene lasciare asciugare 12 ore senza muovere la tegola.
Prendiamo ora due supporti bassi del recinto, mettiamo un pochino di collaprene su un lato lungo di ciascun supporto, aspettiamo qualche minuto, per fare asciugare la colla, ed uniamoli assieme.

Procediamo ora ad unire il pezzo ottenuto con il recinto alto in precedenza incollato, mettiamo la colla sulle parti che combaciano, attendiamo qualche minuto e poi uniamo.

uniamo ora anche l'ultimo pezzo posizionandolo come da foto. Continuiamo prendendo l'ingresso unito alla scalinata e lo posizioneremo davanti alla tegola e appoggiato da un lato al recinto.

Terminiamo ora il nostro recinto mettendo le tegoline. Sulla parte più alta metteremo quelle più grandi, sulla parte più bassa quelle più piccole.
Prendiamo della pasta modellabile e arrotolandola formiamo un rotolino di circa 5 mm di diametro e della lunghezza del recinto più alto, mettiamo della collaprene sopra il recinto e ci appoggiamo sopra il rotolino, premendolo leggermente.


Ripassiamo ancora un leggero strato di collaprene e poi mettiamo le une vicino alle altre le tegole, continuiamo mettendo sulla parte più stretta delle tegoline ancora un po' di collaprene e facciamo un secondo strato di tegole. Ripetiamo lo stesso sulla parte più bassa mettendo però solo una fila di tegoline più piccole. Sulla parte più alta inoltre mettiamo del muschio incollato con della collaprene.
Nella parte più bassa del nostro recinto, nell'incavatura aperta, versare della colla vinilica e poi versare delle microsfere verdi oppure dell'erbetta artificiale, potrà così assomigliare ad un piccolo cortile coperto con un prato verde.
Prendiamo ora la porta e posizioniamola sul pianerottolo, non sempre la curvatura degli accessori in legno (porte, finestre, tettoie) combacia con quella della tegola, le soluzioni sono due, se avete pazienza, potete con della carta vetrata ed una lima curvare gli accessori fino a farli combaciare, in caso contrario, potete utilizzare della pasta modellabile e riempire i vuoti, noi adotteremo la seconda soluzione, per questo motivo provvediamo dopo aver incollato la porta a chiudere le fessure laterali con della pasta modellante (das, fimo, cernit ) accertiamoci di lisciare bene il laterale.
Una volta asciutto, posizioniamo il montante della porta incollandolo con la collaprene e poi come per la porta, chiudiamo le fessure con della pasta modellabile.
Lo stesso lavoro lo facciamo con il balcone. Incolliamo per prima cosa la porta e il suo montante, rifiniamo i laterali con la pasta modellabile, incolliamo il balcone in legno con la collaprene alla tegola e poi con la pasta modellabile uniamo il dietro del bancone ricostruendone una parte come se fosse un muretto. Si consiglia di lasciare asciugare almeno 24 ore tenendo la tegola distesa, per dar modo alla colla e alla pasta modellabile di asciugare. Intanto che la tegola è distesa, possiamo provvedere a incollare dei mattoncini sotto al balcone, questi una volta asciutti concorrono a sostenere il balcone quando la tegola è in piedi.
Altri mattoncini possono essere messi sopra il portante della prima porta come abbellimento.(vedi foto iniziale) Dobbiamo ora costruire la tettoia, incolliamola come al solito con la collaprene e se serve mettiamo della pasta modellabile per le fessure.
Prendiamo ora del das terracotta e facciamo dei piccoli rotolini, ne sistemiamo uno all'inizio alla nostra tettoria, comprimiamo leggermente affinché aderisca al legno e poi ad una ad una mettiamo le tegoline unite nella parte più larga, schiacceremo le stesse leggermente affinché rimangano incastrate nel das, prendiamo un secondo rotolino, lo sistemiamo alla fine della parte stretta delle tegole appena messe, facciamo una leggera pressione e poi mettiamo delle tegoline sopra alle altre, facciamo una leggera pressione fino a quando scompare lo spazio occupato dal das.
Ripetiamo l'operazione per 4 volte fino a coprire tutta la tettoia. Per terminare prendiamo un rotolino leggermente più grosso e sistemiamolo fra il finale delle tegoline e la tegola, facciamo una leggera pressione e modelliamolo affinché possa assomigliare alla cementazione del tetto.
Per fare l'orologio utilizzeremo dei mattoncini che metteremo a forma circolare e poi con un pennarello disegneremo l'orologio. Prendiamo ora la finestrella con le antine ed andiamola a sistemare appena sopra il recinto, la incolleremo con la collaprene.
Nei vari avanzi dovrebbe esserci un rettangolo di legno, dopo averlo colorato con i colori acrilici, lo metteremo in parallelo alla prima finestrina e a fianco del balcone, attorno metteremo dei mattoncini di abbellimento. Altri mattoncini possono essere messi qua' e là a piacere per abbellire.
Prendiamo ora il compensato che abbiamo ritagliato all'inizio, lo appoggiamo alla tegola e verifichiamo che copra tutto il retro, il sopra dovrà essere 1 cm. più alto della tegola. Incolliamolo con la collaprene e una volta asciutto stucchiamo i laterali con della pasta modellabile.
Passiamo ora una mano di fondo opaco sul compensato e poi come per la tegola all'inizio procediamo a colorare con i colori acrilici, nello stesso tempo procediamo a ritoccare eventuali parti che risultassero sporcate dalla colla o dalla pasta modellante durante la lavorazione.
Terminiamo ora mettendo il tetto. Il procedimento è lo stesso della tettoia. Incolliamo per prima cosa la parte in legno, facciamo dei piccoli rotolini, ne mettiamo uno alla base del tetto in forma circolare, facendo una leggera pressione, mettiamo un po' di collaprene e poi posizioniamo le tegoline, premendo affinché entrino nella colla modellabile, mettiamo un secondo rotolino che dovrà essere leggermente più grosso del precedente e ripetiamo l'operazione, la stessa operazione verrà fatta un'altra volta. Al termine prendiamo della colla modellabile e la mettiamo in cima alle tegoline, la modelleremo in modo da creare una stuccatura finale alle tegole, continueremo a modellare anche il retro per dare una forma omogenea. Lasciamo asciugare molto bene.
Per terminare la nostra tegola dobbiamo ora provvedere alla pavimentazione. Per prima cosa posizioniamo la piantina con della colla a caldo e ricopriamo la base con del muschio. ( Per la costruzione della piantina vedi il paragrafo "perline" alla voce "Meraviglia") Prendiamo i mattoncini e incolliamoli ad uno ad uno con la colla a caldo partendo dal recinto. Gli stessi dovranno poi essere eventualmente tagliati ( si tagliano con le forbici) nei punti in cui risultano troppo lunghi. Terminato il lavoro, spruzzeremo un leggero strato di vernice spray sulla tegola per proteggerla nel tempo.


Home Page | Rinnova la tua casa | idee regalo | origami moduli triangolari (tri on tri) | hobby femminili | Galleria di Lavori | iguana verde | chi siamo | la libreria | corsi | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu